Covid 19

“Il nemico invisibile  e i nostri ospiti nella Rsa”.

“Non c’è giorno senza sorpresa’”, questa frase non l’abbiamo trovata nei baci Perugina, ma nei farraginosi provvedimenti della politica nel riguardo del Covid-19 che è entrato nelle nostre vite come un fulmine e ha cambiato l’ esistenza di tutti noi... E’ una situazione che ci rende impotenti anche perché queste decisioni sono prese non per nostra scelta  e volontà ma dal presidente del Consiglio dei Ministri che  per tutelarci da un virus considerato un nemico invisibile ha predisposto delle normative molto ristrettive nei confronti di noi RSA  . Questo per tutelare le persone più fragili e limitare che il virus si diffonda velocemente. Con l’ultimo  decreto  del 12 ottobre 2020 si denota infatti  come l’accesso di parenti e visitatori è limitata ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria , che purtroppo è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezione. Tutto ciò fino a indicazioni di un decreto nuovo che cambi codeste regole.

La nostra rsa   fin dall’inizio del lockdown si è attivata per evitare l’isolamento affettivo/relazionale attraverso videochiamate e contatti telefonici svolti con cadenza di due /tre volte a settimana per ogni ospite. Passando poi da giugno per  3 mesi  alla  semi apertura con appuntamenti organizzati e scaglionati dove finalmente dopo tanti mesi  i nostri ospiti potevano con tutta sicurezza rivedere i propri cari. Bellissimo guardarli sorridere con occhi lucidi emozionarsi dinanzi al proprio famigliare, è qui che abbiamo   capito  e riflettuto su   quanto siano importanti le piccole cose della vita.

Con rammarico ci troviamo a richiudere le porte ai visitatori esterni /famigliari  con una promessa : che  il nostro compito  che è  una missione sarà  quello di dare un sostegno empatico ai nostri ospiti aiutandoli a capire tramite il nostro affetto con pazienza e serenità  la situazione che dovranno purtroppo affrontare lontani dagli affetti.

Ci impegneremo a riorganizzare le videochiamate che verranno effettuate a rotazione 2 volte a settimana per ogni ospite.

Stiamo inoltre  predisponendo  un blog sul sito del Consorzio San lab con annesse le foto e le attività ludiche/educative  che svolgono gli ospiti all’interno della rsa.

Sarà dura ma ce la faremo.

Grazie per la collaborazione